Uncategorised

CICLO DI INCONTRI 2018

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 Ciclo Incontri 2018

 

Crescere Insieme a Mamma e Papà

 

Ciclo di 8 Incontri per Genitori 

 

 

Dott.ssa Sonia Mancini - Psicologa dell'Età Evolutiva

Giovedì 19 Aprile 2018 ore 20:45:   CREDO IN ME! (0-3 anni)
                  - promuovere la fiducia e l'autistima
                  - tecniche di comunicazione efficace con i bimbi piccoli

 

 

 

Giovedì 3 Maggio 2018 ore 20:45:   SOPRAVVIVERE AI CAPRICCI! (0-3 anni)
                  - riconoscerli, prevenirli, affrontarli
                  - mantenere la calma

 

 

 

Dott.ssa Cecilia Ginanni - Psicologa - Psicoterapeuta

Lunedì 7 Maggio 2018 ore 20:45:   FERIRE CON UN CLICK: IL CYBERBULLISMO (adolescenti)
                  - Come aiutare ragazzi, genitori e insegnanti ad affrontare ed arginare i rischi legati alle nuove tecnologie
                  

 

   

Dott.ssa Elisa Gioli -  Neuropsicomotricista

Venerdì 11 Maggio 2018 ore 20:45:  ...A PICCOLI PASSI (0-5 anni)
                      - lo sviluppo motorio del bambino dalla nascita all'età prescolare
                      - consigli utili per facilitare un armonico sviluppo psicomotorio
                      - i campanelli di allarme delle difficoltà psicomotorie

 

 

 

Dott.ssa Irene Piaceri - Biologa - Nutrizionista
Giovedì 17 Maggio 2018 ore 20:45: MAMMA HO FAME!! (0-10 anni)
           - Strategie e suggerimenti per una corretta alimentazione dei più piccoli

 

  

 

Dott.ssa Ilaria Galli e Dott.ssa Antonella Notarangelo - Logopediste 

Mercoledì 23 Maggio 2018 ore 20:45:  POSSO DIRE LA MIA? (0-3 anni)
                      - le tappe fondamentali dello sviluppo linguistico
                      - indicatori di rischio nel ritardo del linguaggio
                      - astuzie e suggerimenti per stimolare lo sviluppo del linguaggio

 

 

 

Dott.ssa Cecilia Ginanni - Psicologa - Psicoterapeuta e Dott.ssa Irene Piaceri - Biologa- Nutrizionista

Giovedì 31 Maggio 2018 ore 20:45:  SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO (adolescenti e adulti)
                      - il potente legame tra nutrizione ed emozioni
                      

 

   


Dott.ssa Sonia Mancini - Psicologa dell'Età Evolutiva                  

Giovedì 7 Giugno 2018 ore 20:45:   PLUTO E' ANDATO IN CIELO: IL LUTTO NEI BAMBINI (0-6 anni)

                  - come aiutare un bambino a superare piccole e grandi perdite

 

 

 

 Gli incontri avranno luogo presso il "Centro Sociale Ex Macelli

Via Mameli 175 a Monsummano Terme

Incontri Gratuiti

Per Informazioni:

Dott.ssa Sonia Mancini

3477855996

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Gradita la prenotazione su Facebook

Facebook

 

 

Ciclo di incontri FOTO

Ciclo di incontri FOTO 2

La disprassia in età evolutiva

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

LA DISPRASSIA IN ETÁ EVOLUTIVA

 

CHE COS’È?

 

La disprassia è un disturbo caratterizzato dalla difficoltà a rappresentarsi, programmare, coordinare ed eseguire atti motori in serie, deputati e finalizzati a un preciso scopo e obiettivo (Sabbadini,2013).

 

I bambini con disprassia non riescono a compiere movimenti intenzionali in serie o in sequenza per programmare e portare a termine un’azione, hanno bisogno di pianificare ed automatizzare il movimento, per questo motivo molto spesso presentano difficoltà nelle attività di vita quotidiana come: vestirsi, svestirsi, allacciarsi le scarpe, bere, andare in bicicletta etc.. e possono presentare difficoltà nella comunicazione, sia nella produzione verbale (deficit della funzionalità dell’apparato fonatorio, dell’articolazione e oro-facciale) BimboLegaScarpeche nell’utilizzo dei gesti. La difficoltà a livello gestuale può riguardare i gesti transitivi (uso finalizzato degli oggetti) oppure i gesti intransitivi (gesti simbolici) ed è spesso correlata a difficoltà nel separare ed utilizzare adeguatamente le dita delle mani a causa di una marcata ipotonia degli arti superiori. I bambini disprattici possono poi presentare difficoltà scolastiche come nella lettura, nella scrittura (disgrafia) e un disturbo dell’integrazione sensoriale ovvero nell’organizzazione degli stimoli tattili, vestibolari e propriocettivi che causano un’interferenza con la pianificazione motoria.

 

Secondo il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5) la disprassia ha una prevalenza del 5-6% nella popolazione infantile tra i 5 e gli 11 anni ed è presente maggiormente nei maschi.

 

 

QUALI SONO LE CAUSE DELLA DISPRASSIA? 

 

Le cause del disturbo sono tutt’oggi sconosciute anche se sono stati individuati alcuni fattori di rischio per lo sviluppo della patologia tra cui: 

BimboInterrogativo

 

- La familiarità del disturbo;

 

- problematiche durante la gravidanza, il parto o la nascita: ad esempio lievi anossie non ritenute importanti e non dichiarate esplicitamente ai genitori;

 

- prematurità e basso peso alla nascita;

 

- postmaturità: nascita dopo la 42ª settimana di gestazione.

 

 

TIPOLOGIE DI DISPRASSIA

 

Nella clinica si può riscontrare:

 

  • disprassia primaria o pura: non associata ad altre patologie ed in assenza di segni neurologici evidenti; il livello cognitivo è nella norma

 

  • disprassia secondaria: associata ad altre patologie e sintomi come la sindrome di Down, disturbo dello spettro autistico etc..

 

Esistono a seconda dei distretti e delle funzioni coinvolte, diverse tipologie di disprassia che possono presentarsi insieme o singolarmente: disprassia generalizzata, verbale, orale, dell’abbigliamento, degli arti superiori, della scrittura, dello sguardo, della marcia, del disegno e costruttiva.

 

 

CAMPANELLI D’ALLARME DELLA DISPRASSIA

 

È importante un’attenta osservazione del bambino per rilevare la presenza di segnali ed indicatori di rischio della disprassia. Analizziamo i sintomi che può presentare il bambino nell’età prescolare e scolare, età in cui viene maggiormente diagnosticata la patologia.  

 

Età prescolare (3-5 anni) BimbiGioco

 

Sintomi motori

 

  • equilibrio instabile
  • difficoltà nell’utilizzo delle posate
  • difficoltà nella motricità fine
  • ritardo nell’imparare a salire e scendere le scale a piedi alternati
  • ritardo nell’imparare ad andare in bicicletta
  • difficoltà nell’utilizzo delle forbici
  • inciampa frequentemente nelle persone o cose
  • difficoltà ad imparare a saltare

 

Sintomi linguistici

 

  • difficoltà ad articolare le parole
  • alterata masticazione associata a scialorrea
  • ritardo nello sviluppo della frase

 

Sintomi emotivo-relazionali

 

  • difficoltà di socializzazione
  • irritabilità
  • evitamento in situazioni sociali

 

Sintomi cognitivi

 

  • brevi tempi di attenzione
  • necessità di tempi lunghi per l’esecuzione di attività

 

Età scolare     

                                   

Sintomi motori

 

  • difficoltà grafo-motorie per quanto riguarda il disegno e la copia alla lavagna
  • difficoltà a partecipare alle lezioni di ginnastica
  • difficoltà nelle abilità visuo-spaziali

 

Sintomi linguistici

 

  • tono di voce monotono
  • difficoltà a pronunciare parole lunghe BimboCheConta

 

Sintomi emotivo-relazionali

 

  • bassa autostima
  • difficoltà nel rapporto con i compagni

 

Sintomi cognitivi

 

  • difficoltà delle abilità logico-matematiche
  • lentezza esecutiva
  • facile distraibilità

 

In caso di presenza di più sintomi nei diversi ambiti è fondamentale l’osservazione e la valutazione da parte di professionisti che consenta di formulare la diagnosi e un tempestivo intervento riabilitativo per il recupero delle funzioni adattive del bambino nelle diverse fasce di età.

 

 

FotoEquipeElisa

 

 

 

Bibliografia

 

  • American Psychiatric Association (2013). DSM-V, Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali
  • Fedrizzi E. (2009). I disordini dello sviluppo motorio, 214-215
  • Risoli A., Sabbadini L., (2016). Disprassia in età evolutiva e riabilitazione, 19-29

 

Sitografia

 

 

 

Breve Counseling Scolastico

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

BreveCounselingBREVE COUNSELING SCOLASTICO

Chi lo desidera potrà accedere ad un servizio aggiuntivo e complementare, necessario per definire in modo chiaro con il ragazzo/a gli obiettivi e le motivazioni della scelta del potenziamento scolastico.

 

Molto spesso i ragazzi accettano passivamente la proposta di iniziare delle ripetizioni: lo fanno per non deludere i genitori, nonostante non sentano la spinta a migliorarsi scolasticamente, altri vivono le ripetizioni come un fallimento personale, anziché un’occasione per crescere e migliorare. Qualunque sia l’emozione sottostante la decisione di intraprendere un percorso di potenziamento scolastico, il rischio è che se non viene indagata, portata a galla e sviscerata, possa incidere negativamente nella concentrazione e nella motivazione ad apprendere, rendendo nullo l’intervento mirato a recuperare le materie.

 

Per questi motivi, il Centro Il Fagiolino che Cresce, propone un ciclo di 4 incontri di Counseling (tre per il ragazzo e uno per i genitori),  condotto da una Psicologa esperta in bambini, adolescenti e interventi nella scuola, per scandagliare insieme al ragazzo i motivi che lo hanno portato ad incontrare difficoltà in una determinata materia e stabilire insieme a lui gli obiettivi da raggiungere, sollecitandone la motivazione ad apprendere.

 

Alla fine dei 3 colloqui di Counseling è previsto un incontro di Restituzione ai Genitori, per poter condividere insieme a loro quanto è emerso e offrire ulteriori strumenti per sostenere il proprio figlio durante la propria carriera scolastica.

 

Il Breve Percorso di Counseling Scolastico ha un costo di 35€ ad incontro.

 

contatti

Scuole Ripetizioni

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

SCEGLI IL GRADO DI ISTRUZIONE DI TUO INTERESSE

 

 

 

ScuoleElementari           ScuoleMedie

 

           

ScuoleSuperiori           Universita

 

 

 

Potenziamento Scolastico

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

RIPETIZIONI E POTENZIAMENTO SCOLASTICO


FotoStudenti2

Siamo umani non macchine, per quanto i nostri figli possano essere bravi a scuola, a volte capita che si creino “lacune” in qualche disciplina o semplicemente non si raggiunge il rendimento sperato. Queste situazioni non mancano di generare ansia, nemico numero uno di tutti gli studenti.


IN CHE MODO POSSIAMO AIUTARTI?

Proponendo un metodo di studio efficace che centri ogni volta il problema. Molto spesso i ragazzi rimangono indietro, accumulando lacune che non permettono loro di “rimettersi in carreggiata” quando arriva il tempo delle interrogazioni o dei compiti in classe o,  peggio ancora, degli esami!

Individuare quindi il problema è la chiave di tutto. Una volta capito questo, i nostri insegnanti possono aiutare gli studenti a riempire quei vuoti di conoscenza lasciati aperti e tornare a comprendere quello che i professori chiedono loro durante le verifiche.

Senza aiuto e senza una bussola lo studio può rivelarsi oltremodo noioso e frustrante, mentre apprendere – soprattutto durante il periodo dell’infanzia o dell’adolescenza – è l’unico modo per elevare la propria persona e gratificare sé stessi al meglio.

FotoInsegnanteINSEGNANTI QUALIFICATI

Il supporto che il Centro il Fagiolino che Cresce offre è quello di avere un insegnante specializzato nelle materie da studiare, con la capacità di comprendere lo stato d’animo dello studente e di stabilire con lui un rapporto di familiarità e fiducia. Insomma: un “tecnico” che sappia però anche ascoltare e tradurre il complesso linguaggio dei più giovani.

I SERVIZI RIVOLTI ALLO STUDIO

FotoVogliadiStudiare-   Aiuto allo studio
-   Ripetizioni per tutte le materie scolastiche
-   Corsi di potenziamento
-   Preparazione agli esami di terza media e di maturità
-   Orientamento in uscita per le medie e le superiori
  -   Aiuto allo studio specialistico (DSA)

  -   Interventi di abilitazione e riabilitazione per DSA
  -   Sostegno psicologico individuale e alla famiglia


ALBO INSEGNANTI:

Consulta l’elenco dei nostri insegnanti e contatta il Centro Il Fagiolino che Cresce per avere informazioni più dettagliate su orari e costi, chiamando il 392-3881103 o tramite mail ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

In alternativa è possibile chiamare direttamente l’insegnante, rintracciando il suo contatto telefonico nella descrizione del proprio profilo.AlboInsegnanti

BREVE COUNSELING SCOLASTICO

Chi lo desidera potrà accedere ad un servizio aggiuntivo e complementare, necessario per definire in modo chiaro con il ragazzo/a gli obiettivi e le motivazioni della scelta del potenziamento scolastico. BreveCounseling

ORIENTAMENTO SCOLASTICO

Breve percorso di Counseling per guidare gli adolescenti alla scelta dei percorsi formativi. OrientamentoScolastico

Sevizio rivolto agli studenti delle scuole Medie e Superiori.